L’omicidio del 28 maggio a Zhaoyuan provoca una crisi familiare

di Enhui, Cina

Sono una normale donna di campagna, e i pesanti fardelli delle mie responsabilità familiari gravavano su di me al punto che a malapena riuscivo a riprendere fiato. Di conseguenza sono diventata irascibile, e io e mio marito ci accapigliavamo giorno dopo giorno. Non potevamo proprio continuare a vivere così. Ogni volta che soffrivo gridavo: “Cielo! Ti prego di salvarmi!” E poi nel 2013 ho conosciuto il Vangelo di Dio Onnipotente degli ultimi giorni. Leggendo le parole di Dio e frequentando le riunioni con fratelli e sorelle, ho capito con certezza che Dio Onnipotente è Colui che invocavo nella mia sofferenza e così ho accolto con gioia l’opera di Dio Onnipotente degli ultimi giorni.

Ho letto queste parole di Dio: “Dalla creazione del mondo ho iniziato a predestinare e a selezionare questo gruppo di persone, cioè voi oggi. Il vostro temperamento, la vostra levatura, l’aspetto, la statura, la famiglia in cui siete nati, il tuo lavoro e il tuo matrimonio, la tua interezza, persino il colore dei capelli e della pelle e l’ora della tua nascita sono stati tutti predisposti dalle Mie mani. Persino le cose che fai e le persone che incontri ogni singolo giorno sono stabilite dalle Mie mani, per non parlare del fatto che portarti alla Mia presenza oggi è, in realtà, una Mia disposizione. Non gettarti nel caos; devi procedere con calma” (Capitolo 74 di “Discorsi di Cristo al principio” in “La Parola appare nella carne”). Da queste parole di Dio ho finalmente capito che tutte le cose sono nelle Sue mani e che la mia buona sorte di presentarmi dinanzi al trono di Dio, accogliere la salvezza offerta da Dio negli ultimi giorni e potermi dissetare e nutrire con le Sue parole era stata tutta preordinata da Dio millenni fa. Anche il marito e la famiglia che ho sono stati preordinati da Dio. Ho capito di dover accettare e sottomettermi a ciò che Dio ha determinato e disposto. Da allora in poi, quando sono emerse cose che trovavo sgradevoli, non ho più brontolato come prima. Invece ho nutrito fiducia nel fatto che tutto fosse stabilito da Dio e sono stata disposta a sottomettermi in modo che Egli potesse guidarmi e farmi imparare a vivere in armonia con la mia famiglia. Col tempo sono riuscita a smettere di litigare con mio marito. Vedendo i cambiamenti che avevano avuto luogo in me da quando avevo cominciato a credere in Dio, mio marito ha espresso un pieno sostegno alla mia fede. Quando fratelli e sorelle venivano a casa mia per una riunione, lui era molto cortese con loro e talvolta scambiava battute di spirito. All’epoca leggevo la parola di Dio ogni giorno e spesso frequentavo le riunioni e condividevo esperienze con fratelli e sorelle. Mi sentivo arricchita nello spirito e percepivo una sorta di pace e di gioia che non avevo mai provato in precedenza. Ho capito che la fede in Dio è davvero una cosa meravigliosa.

Ma tutte le cose belle devono giungere al termine, e quando il 28 maggio 2014 è avvenuto l’omicidio di Zhaoyuan, nello Shandong, quei giorni armoniosi e tranquilli a casa nostra sono svaniti. In origine era un comune episodio di cronaca nera, ma tre giorni dopo ha assunto una nuova forma: il governo del Partito Comunista Cinese lo ha definito un atto perpetrato per motivi religiosi. Con questo pretesto, il governo del Partito Comunista Cinese ha preso di mira la Chiesa di Dio Onnipotente; ha sfruttato i mezzi di informazione per fornire arbitrariamente prove false, formulare accuse false e diffamare la Chiesa di Dio Onnipotente. In brevissimo tempo la popolazione è stata inondata da ogni diceria immaginabile riguardo alla Chiesa di Dio Onnipotente. Mio marito ha visto quello che riferivano i notiziari e ha creduto alla propaganda del governo del Partito Comunista Cinese. È stato come se in lui fosse avvenuto un cambiamento istantaneo. Ha cominciato a fare il possibile per contrastare la mia fede in Dio Onnipotente.

la tempesta scatenata a casa

Una sera mio marito è tornato a casa furioso e mi ha rimproverata alzando la voce: “Che cos’è di preciso questa religione in cui credi?” Sono rimasta del tutto sconcertata da questo suo strano atteggiamento e in risposta ho detto: “Ciò in cui credo è il ritorno del Signore Gesù, Dio Onnipotente, che noi chiamavamo ‘il Cielo’”. Mi ha detto: “Tu credi in Dio Onnipotente! Guarda che cosa dicono in Tv!” Così dicendo, ha acceso la Tv e in quel momento in tutti i notiziari c’era l’omicidio del 28 maggio a Zhaoyuan, nello Shandong. Dicevano cose di ogni genere per condannare la Chiesa di Dio Onnipotente e proseguivano definendo i credenti in Dio Onnipotente persone che turbavano l’ordine pubblico, e dicevano che il Dipartimento di Pubblica Sicurezza dello Shandong era pronto a lanciare un forte contrattacco e a compiere un rastrellamento senza pietà. Questa cosa mi ha colmata di giusta indignazione e ho subito detto a mio marito: “Non sono altro che calunnie e dicerie. L’assassino non è affatto un credente in Dio Onnipotente! La Chiesa di Dio Onnipotente segue dei principi nella sua opera evangelica, ossia di condividerla solo con brave persone che credono nell’esistenza di Dio e sono di buon cuore. Non la condividiamo mai con persone malvagie. Le persone malvagie come Zhang Lidong non si conformano minimamente a tali principi della Chiesa di Dio Onnipotente per la condivisione del Vangelo, perciò di sicuro non possono essere dei credenti in Dio Onnipotente. Altra cosa: quando Zhang Lidong ha chiesto a quella donna il numero di telefono e lei si è rifiutata, è stato per umiliazione che Zhang si è infuriato e l’ha uccisa. Noi, fratelli e sorelle della Chiesa di Dio Onnipotente, quando diffondiamo il Vangelo non cerchiamo mai di costringere le persone ad accogliere l’opera di Dio, perché in ‘I dieci decreti amministrativi cui gli eletti di Dio devono obbedire nell’Età del Regno’ Dio ha affermato chiaramente che ‘I familiari che non aderiscono alla fede (i tuoi figli, tuo marito o tua moglie, tua sorella o i tuoi genitori, e così via) non dovrebbero essere costretti a venire in Chiesa. La casa di Dio non è a corto di membri e non c’è alcun bisogno di fare numero con persone che non sono di alcuna utilità. Tutti coloro che non credono di buon grado, non dovrebbero essere portati in Chiesa. Tale decreto è rivolto a tutti quanti. A tale riguardo, dovreste controllare, sorvegliare e ricordare l’un l’altro, così che nessuno lo infranga’. Quando fratelli e sorelle della Chiesa di Dio Onnipotente diffondono il Vangelo, non forzano mai la mano a nessuno: è una norma che nessuno può violare. Queste notizie sono soltanto calunnie, invenzioni. È il governo del Partito Comunista Cinese che diffonde dicerie e diffama la Chiesa di Dio Onnipotente”. Ma chi l’avrebbe immaginato: sentendo queste cose, mio marito ha spalancato gli occhi e mi ha urlato: “Non importa se sia vero o no. Se il Partito Comunista Cinese è contrario, tu non devi essere coinvolta in questa cosa! Non voglio che il governo venga qui a perquisirci la casa. Nostro figlio ancora non si è sposato!” Vedendo mio marito ingannato da quelle dicerie e menzogne della Tv create dal nulla, ho sentito il cuore colmarsi di odio: il governo del Partito Comunista Cinese non si sarebbe fermato davanti a nulla pur di reprimere e perseguitare la Chiesa di Dio Onnipotente, per contrastare la fede religiosa. Stava sfruttando l’omicidio di Zhaoyuan per incastrare e accusare falsamente la Chiesa di Dio Onnipotente: che tattica vile!

Dopo di che nessuno di noi due è riuscito a dormire quella notte. Mio marito mi ha incitata a entrare in clandestinità e a nascondere bene il mio libro delle parole di Dio oppure di restituirlo alla Chiesa, caso mai la polizia del Partito Comunista Cinese avesse fatto irruzione a casa nostra. Sentirlo dire tutto questo mi ha rammentato le esperienze di fratelli e sorelle di cui avevo sentito parlare, con arresti, perquisizioni domiciliari, multe e incarcerazioni. Inoltre ho pensato a mio cugino: ha avuto una disputa col comandante del locale posto di polizia perché non sopportava quel tizio che faceva lo spaccone e il prepotente con la gente comune, e alla fine è stato condannato a un anno di rieducazione per mezzo del lavoro. Hanno sofferto anche tutti quanti nella nostra famiglia, giovani e vecchi. Il Partito Comunista Cinese è un demonio con cui non si può ragionare. Se io fossi stata arrestata e incarcerata a causa della mia fede, e se la polizia avesse fatto irruzione a casa nostra, sarebbe stato forse giusto verso mio marito e mio figlio? Mi rigiravo nel letto, incapace di prendere sonno, e mi immaginavo ripetutamente la scena in cui venivo portata via e la polizia del Partito Comunista Cinese faceva irruzione a casa nostra, implicando anche mio marito e mio figlio… Non ho potuto evitare di provare nel cuore un’ondata di afflizione e timore. Ho percepito quanto sia difficile in Cina credere in Dio, essere una brava persona e seguire la retta via, e come la mia vita fosse in costante pericolo. Ma se avessi tradito Dio per paura della persecuzione da parte del governo del Partito Comunista Cinese, la mia coscienza mi avrebbe condannato per il resto della mia vita. Anche se fossi andata avanti alla deriva, vivendo senza uno scopo, sarei stata sostanzialmente un cadavere ambulante e dopo la morte non sarei stata in grado di vedere Dio. Ero disorientata e avevo il cuore addolorato; mi sentivo del tutto impotente, straordinariamente negativa e debole.

Nel pieno della mia sofferenza mi sono ricordata di queste parole del Signore Gesù: “E non temete coloro che uccidono il corpo, ma non possono uccidere l’anima; temete piuttosto Colui che può far perire l’anima e il corpo nella geenna” (Matteo 10:28). “Perché chi vorrà salvare la sua vita, la perderà; ma chi avrà perduto la sua vita per causa Mia, la troverà” (Matteo 16:25). Le parole del Signore Gesù mi hanno trasmesso fede e forza e mi hanno dissipato dal cuore l’ansia e la paura. Ho pensato: “Dio è sovrano su tutte le cose e le creature viventi, e anche la mia vita e la mia famiglia sono sotto il dominio di Dio. Tutto ciò che ho proviene da Dio, e non posso tradirLo in questo momento cruciale”. Allora ho pensato a Giobbe, a cui furono rubati gli averi di famiglia e furono sottratti i figli; non gli rimase più nulla, eppure fu ugualmente in grado di preservare la sua devozione per Dio. Lodò il santo nome di Dio Jahvè e rimase saldo nel testimoniarLo. Io invece, dovendo affrontare soltanto le dicerie e gli intralci creati dal governo del Partito Comunista Cinese, senza essere stata arrestata e senza che mi fosse stata perquisita la casa, ero diventata debole e negativa. Ho visto che la mia levatura era in realtà scarsa da far pena e che non avevo nemmeno un briciolo di vera fede in Dio. Questo pensiero mi ha colmato il cuore di vergogna dinanzi a Dio e in silenzio ho deciso: qualunque cosa succeda, non devo tradire Dio, e conserverò la mia fede, nonostante le sofferenze o le difficoltà che dovrò affrontare!

Mio marito il giorno seguente è ritornato a casa a mezzogiorno, ha gettato davanti a me il giornale che aveva in mano e mi ha detto: “Guarda qua! Dice che può essere arrestato chiunque sia scoperto a credere in Dio Onnipotente. Il carcere non è certo un luogo in cui andare a finire, neanche per un momento. Non solo si viene picchiati, ma bisogna stare a decine ammassati su un’unica piattaforma per dormire. Se qualcuno va in bagno in piena notte, quando ritorna non trova più un posto in cui coricarsi. Se ti arrestano, la nostra famiglia non potrà permettersi di farti uscire su cauzione, perciò se ti prendono e ti condannano a vari anni, sarai più disposta a collaborare!” Sentire parole così fredde da parte di mio marito mi ha addolorata profondamente, e ho odiato ancor più il demoniaco governo del Partito Comunista Cinese. Se non fosse stato per gli inganni, le dicerie, l’oppressione e la persecuzione a opera del partito, mio marito avrebbe sostenuto la mia fede. Certamente non avrebbe fatto pressione su di me in quella maniera. Nel mio smarrimento, non potevo far altro che implorare Dio nel cuore: “Dio Onnipotente! So che il governo del Partito Comunista Cinese sta soltanto disseminando dicerie, diffamazioni, calunnie e bestemmie contro di Te. Il governo del Partito Comunista Cinese non è altri che Satana, il Tuo nemico. Ma adesso provo debolezza nel cuore e desidero che Tu mi protegga, mi doni saggezza e mi consenta di capire i trucchi e le astuzie di Satana, in modo che io possa rimanere salda al Tuo fianco senza lasciarmi intimorire dalle forze malvagie del governo del Partito Comunista Cinese”. Dopo la preghiera, non avevo nel cuore alcun desiderio di allontanarmi da Dio, e mi sono venute in mente queste parole di Dio Onnipotente: “Quando il Signore Gesù faceva qualcosa come resuscitare Lazzaro, il Suo obiettivo era fornire una prova che gli esseri umani e Satana potessero vedere, e comunicare loro che il tutto, la vita e la morte degli uomini sono determinati da Dio e che, pur essendoSi fatto carne, Egli rimaneva come sempre al comando del mondo fisico, che è visibile, e di quello spirituale, che gli esseri umani non possono vedere. Ciò servì a far sapere agli uomini e a Satana che il tutto dell’umanità non è sotto il dominio del demonio. Questa fu una rivelazione e una dimostrazione dell’autorità di Dio e, per Lui, fu anche un modo per comunicare a tutte le cose che la vita e la morte degli uomini sono nelle Sue mani. La resurrezione di Lazzaro da parte del Signore Gesù: questo tipo di approccio fu uno dei modi in cui il Creatore istruì e educò l’umanità. Fu un’azione concreta in cui Egli usò la Sua abilità e autorità per istruire gli uomini e per provvedere alle loro necessità. Fu un modo tacito con cui il Creatore consentì all’umanità di vedere che Egli era davvero al comando di tutte le cose. Per Dio, fu un modo per dire all’umanità, attraverso delle azioni pratiche, che Lui era l’unica strada per raggiungere la salvezza. Questo tipo di tacito strumento per istruire l’umanità dura in eterno: è indelebile e portò ai cuori umani un turbamento e un’illuminazione che non potranno mai affievolirsi. La resurrezione di Lazzaro glorificò Dio; ha un effetto profondo su ciascuno dei Suoi seguaci. In ogni persona che comprende profondamente questo evento, essa instilla saldamente la comprensione e la visione del fatto che soltanto Dio può controllare la vita e la morte degli uomini” (“L’opera di Dio, l’indole di Dio e Dio Stesso III” in “La Parola appare nella carne”). Questo fatto di Dio che consente a Lazzaro di risuscitare mi ha trasmesso un profondo incoraggiamento. Di nuovo ho percepito forza nel cuore e ho assunto un atteggiamento inflessibile: sì! Dio domina tutte le cose dell’universo, e la vita e la morte degli esseri umani sono sul palmo della mano di Dio. Ho capito che nessuno può decidere queste cose, e anche il fatto che io venissi arrestata o no era nelle mani di Dio. Le Sue parole di nuovo mi hanno protetta, e la mia fede in Dio nel mio cuore si è di nuovo intensificata. Il panico e la paura che avevo nel cuore si sono notevolmente placati.

Le dicerie del governo del Partito Comunista Cinese hanno mandato in frantumi la pace e la felicità che prima regnavano nella nostra famiglia. Dovevo essere molto cauta, stare molto attenta nel frequentare riunioni e nel compiere il mio dovere, per evitare ulteriori intralci alla nostra vita domestica; era una cosa davvero opprimente per me. E in seguito, quando mio padre ha sentito parlare dell’omicidio del 28 maggio a Zhaoyuan, ha cominciato anche lui a ostacolarmi. Mi ha detto: “Puoi credere a quello che vuoi, ma non devi andare in giro a diffondere il Vangelo agli altri né frequentare le riunioni. Alla mia età non riuscirei a resistere, se capitassero guai. Devi tenere presente l’intera famiglia, giovani e vecchi! Credere in Dio è una buona cosa, ma tu non sei nata in un paese dove vi sia libertà di culto. Non si può competere con chi è più forte, e il Partito Comunista Cinese, che è più forte, tratta i credenti come prigionieri politici. Tu sai bene tutto questo, perciò non assoggettare tutti noi alla paura che provi tu”. La pressione da parte dei miei familiari e la loro mancanza di comprensione erano per me un vero tormento. In quel periodo mi sentivo sempre in bilico, vivevo nel timore di essere arrestata dal governo del Partito Comunista Cinese e di causare guai alla mia famiglia se avessi commesso il minimo errore. Così ogni volta che uscivo nascondevo accuratamente il mio libro delle parole di Dio e tutto ciò che avesse a che fare con la fede in Dio. Quando andavo alle riunioni avevo una paura terribile di essere denunciata da qualcuno e di vedere implicata la mia famiglia, perciò ero sempre sul chi vive e stavo in guardia; quando vedevo un’auto della polizia o un agente mi sentivo il cuore in gola. Era una sofferenza indescrivibile, e mi rendevo conto di come credere in Dio in Cina fosse come vivere sul filo del rasoio. Non ho potuto evitare di provare un odio ancora maggiore per questo malvagio partito ateo: che cosa c’è di male nell’avere fede e nel seguire la retta via? Perché il partito non permette di credere in Dio? Perché opprime, arresta e perseguita così ferocemente chiunque abbia fede? Perché odia tanto coloro che credono in Dio? È davvero malvagio!

una cristiana sta leggendo la parola di Dio

Poi finalmente sono giunta a capire come stessero le cose, quando ho letto le parole di Dio Onnipotente. Dicono così: “Dio opera, Si prende cura e osserva una persona, e Satana Lo incalza da vicino. Chiunque è favorito da Dio, Satana lo tiene d’occhio, standogli alle calcagna. Se Dio vuole questa persona, Satana farebbe tutto quanto in suo potere per ostacolarLo, utilizzando vari modi malvagi per tentare, tormentare e distruggere l’operato compiuto da Dio al fine di raggiungere il suo obiettivo nascosto. Qual è il suo obiettivo? Non vuole che Dio abbia nessuno; vuole tutti quelli che Dio vuole, per occuparli, dominarli e assumerne il controllo perché lo adorino, e commettano azioni malvagie al suo fianco. Non è questo il bieco movente di Satana? […] La situazione ha palesato in modo molto evidente il volto orribile e l’essenza del demonio. Satana è in guerra con Dio, standoGli alle calcagna. Il suo obiettivo è demolire tutta l’opera che Dio vuole edificare, occupare e controllare coloro che Dio vuole, per annientarli completamente. Se non vengono distrutti, diventano sua proprietà per essere usati a suo piacimento: ecco l’obiettivo di Satana” (“Dio Stesso, l’Unico IV” in “La Parola appare nella carne”). Grazie alle parole di Dio ho improvvisamente visto la luce: osservando dall’esterno, era il governo del Partito Comunista Cinese a opprimere noi che siamo credenti, ma dietro le quinte si stava combattendo una battaglia spirituale: Satana competeva con Dio per conquistare gli esseri umani. Satana è il nemico giurato di Dio ed è il demonio che tradisce e avversa Dio; fin da quando ha corrotto l’umanità vuole assumerne il dominio; non consente agli esseri umani di adorare Dio né a Dio di conquistare l’umanità, da Lui creata. Così, dal principio dell’opera di Dio per salvare l’umanità fino a oggi, Satana ha sempre fatto del suo meglio per intralciare e rovinare l’opera di Dio. Satana fa uso di ogni sorta di metodi spregevoli per impedire il ritorno degli esseri umani a Dio. Ho capito allora che, per ostacolare la mia fede, Satana stava sfruttando le dicerie in modo da seminare zizzania nella mia famiglia. Stava sfruttando i miei sentimenti verso i miei familiari e usava tattiche di guerra psicologica per intimorirmi, allettarmi, minacciarmi e attaccarmi. Il suo obiettivo in tutto questo era indurmi a evitare, rinnegare e tradire Dio, tentando così di attirarmi nelle sue grinfie e rendermi sua schiava, cosicché in definitiva io sarei stata distrutta da Dio assieme a lui. Il governo del Partito Comunista Cinese ha intenzioni davvero insidiose; si oppone furiosamente a Dio ed è Suo nemico. È davvero un demonio che divora le anime degli esseri umani. Proprio come è detto nelle parole di Dio: “Satana si guadagna la fama con l’inganno. Spesso si presenta come un modello di giustizia all’avanguardia. Sotto l’insegna della salvaguardia della giustizia, egli nuoce all’uomo, gli divora l’anima e usa ogni sorta di mezzi per inebetire, ingannare e istigare l’uomo. Il suo scopo è indurlo ad approvare e seguire la sua condotta malvagia, a unirsi a lui nell’opposizione all’autorità e alla sovranità di Dio. Tuttavia, nel momento in cui una persona inizia riconoscerne le macchinazioni, le trame e le caratteristiche ignobili, e non vuole più essere calpestata e ingannata da lui, o continuare a sgobbare per lui, o essere punita e distrutta assieme a lui, Satana perde le sue caratteristiche di santità e si strappa via la maschera, rivelando il suo vero volto malvagio, perfido, orrendo e feroce. Egli ambisce unicamente a sterminare tutti coloro che si rifiutano di seguirlo o che si oppongono alle sue forze maligne” (“Dio Stesso, l’Unico II” in “La Parola appare nella carne”). Le rivelazioni delle parole di Dio mi hanno consentito di vedere il vero volto del governo del Partito Comunista Cinese, di capire che è un’autentica personificazione di Satana e che è il regime satanico più malvagio e si oppone a Dio. Ha sfruttato l’omicidio del 28 maggio a Zhaoyuan per spargere dicerie e incastrare la Chiesa di Dio Onnipotente nel tentativo di ingannare e sobillare la popolazione, e di spronare coloro che non capiscono come stiano veramente le cose a schierarsi al suo fianco e opporsi a Dio. Il fine del governo del Partito Comunista Cinese nel travisare l’omicidio di Zhaoyuan addossandone la colpa alla Chiesa di Dio Onnipotente era di cercare motivazioni e pretesti per arrestare e perseguitare i cristiani. È un futile tentativo di rastrellare tutti i cristiani in una volta sola ed eliminarli alla radice, e di spazzare via completamente la Chiesa di Dio Onnipotente. Il partito vuole perfino realizzare la sua sfrenata ambizione di fare della Cina un territorio ateo. L’essenza del governo del Partito Comunista Cinese è veramente fatta di perfidia e malvagità estreme!

Quando ho percepito la realtà della guerra spirituale e l’essenza malvagia del governo del Partito Comunista Cinese, nella mia mente è sorto un altro interrogativo: Dio non è forse onnipotente? Perché consente al governo del Partito Comunista Cinese di perseguitarci? Incapace di dipanare questa confusione dentro di me, ho letto queste parole di Dio Onnipotente: “Una volta dissi che la Mia saggezza viene esercitata sulla base delle trame di Satana. Perché l’ho detto? Non è forse la verità che sta dietro a ciò che sto dicendo e facendo proprio adesso?” (“La verità intrinseca dell’opera di conquista (1)” in “La Parola appare nella carne”). “Dio intende usare una parte dell’opera degli spiriti maligni per perfezionare una parte dell’umanità, affinché tali persone possano non farsi ingannare dagli atti dei demoni, e consentire a tutti di capire veramente i propri antenati. Soltanto allora gli esseri umani potranno liberarsi completamente, abbandonando non soltanto la posterità dei demoni, ma ancor più i loro antenati. Questo è l’intento originario di Dio nello sconfiggere completamente il gran dragone rosso, per far sì che l’intera umanità conosca la vera forma del gran dragone rosso, strappandogli via completamente la maschera e vedendone la vera forma. Questo è ciò che Dio vuole conseguire ed è il Suo obiettivo finale in terra, per il quale ha compiuto un’opera così grande: mira a conseguire tutto questo nell’intera umanità. Ciò è definito manovrare tutte le cose per gli scopi di Dio” (Capitolo 41 di “Interpretazione dei misteri delle ‘Parole di Dio all’intero universo’” in “La Parola appare nella carne”). Dalle Sue parole ho capito che Dio stava sfruttando l’oppressione da parte delle forze sataniche del governo del Partito Comunista Cinese allo scopo di perfezionare il Suo popolo eletto. Tramite l’opposizione, la condanna e la diffusione di dicerie da parte del governo del Partito Comunista Cinese per diffamare il nome della Chiesa di Dio Onnipotente e l’oppressione e gli arresti di cristiani, Dio ci ha consentito di capire l’essenza satanica e demoniaca del governo del Partito Comunista Cinese, che odia la verità e odia Dio. Tutto questo ci ha permesso di acquisire un vero discernimento, di rifiutare il partito e di non lasciarci più ingannare dal partito. Invece possiamo sottrarci al dominio di Satana e ritornare al cospetto di Dio. Per di più, Dio sfrutta gli arresti e la persecuzione operati dai demoni del Partito Comunista Cinese per rivelare le persone per ciò che sono, per separare gli esseri umani a seconda del loro tipo. Coloro che sono codardi, non hanno una fede autentica o sono dei Giuda vengono smascherati ed eliminati tramite la feroce persecuzione da parte del governo del Partito Comunista Cinese. Invece coloro che veramente credono in Dio, ricercano la verità e si dedicano a Dio rimangono saldi nel testimoniarLo nonostante la folle persecuzione del governo del Partito Comunista Cinese e diventano vincitori creati da Dio. Quando ho capito tutto questo, i miei malintesi, le mie lamentele e la mia confusione riguardo a Dio si sono completamente risolti. Inoltre ho visto quanto Dio sia saggio e onnipotente e come la saggezza di Dio si eserciti veramente in base alle macchinazioni di Satana.

la luce

Inoltre ho letto queste parole di Dio: “Crediamo fermamente che nessun paese né potenza possa impedire a Dio di ottenere ciò che desidera. Coloro che ostacolano l’opera di Dio, che fanno resistenza alla parola di Dio, che disturbano e danneggiano il piano di Dio, saranno alla fine puniti da Dio. Colui che contrasta l’opera di Dio, verrà mandato all’inferno; qualsiasi paese che contrasti l’opera di Dio verrà distrutto; qualunque nazione che si levi per contrastare l’opera di Dio verrà cancellata dalla faccia della Terra e cesserà di esistere” (“Dio sovrintende al destino dell’intera umanità” in “La Parola appare nella carne”). Le parole di Dio mi hanno indicato la Sua indole giusta e maestosa, e ho visto che nessuna forza può essere superiore all’onnipotenza e all’autorità di Dio. Sebbene il governo del Partito Comunista Cinese si opponga sempre freneticamente a Dio e opprima, arresti e perseguiti il Suo popolo eletto e inoltre escogiti ogni genere di dicerie per fuorviare le persone e impedire loro di ritornare a Dio, l’opera di Dio si è comunque diffusa nell’intera Cina. Inoltre, in Cina è stato creato un gruppo di vincitori, e il Vangelo del Regno di Dio si sta attualmente espandendo in tutto il mondo. Nessuno può ostacolare l’opera di Dio. Coloro che si oppongono a Dio, che ostacolano e compromettono l’opera di Dio sono destinati a subire la Sua giusta punizione e a essere annientati. Questo è stabilito dall’indole giusta di Dio. Le parole di Dio Onnipotente mi hanno trasmesso un improvviso lampo di intuizione e all’istante mi sono sentita illuminata. Non ho potuto evitare di meravigliarmi nel mio cuore e di lodare l’opera miracolosa di Dio. La saggezza di Dio è veramente più elevata dei cieli; il fatto che Dio sfrutti il governo del Partito Comunista Cinese per i Suoi scopi è di una saggezza straordinaria. La salvezza dell’umanità da parte di Dio è assai concreta: io ne sono totalmente convinta e non posso smettere di lodarLo! In silenzio ho pregato Dio dal profondo del cuore: “Dio! Non voglio diventare zizzania che Tu getti via dal terreno della trebbiatura, e non voglio essere soffiata via dal vento malvagio del governo del Partito Comunista Cinese. Voglio diventare il grano che Tu raccogli. Dio! Non Ti ho mai soddisfatto, ma nel pieno della feroce oppressione da parte del governo del Partito Comunista Cinese spero di poterTi dimostrare la mia sincerità, di ricercare realmente la verità e di non arrendermi di fronte alle forze malvagie del governo del Partito Comunista Cinese. Spero di essere una persona che ha sete di giustizia e anela alla luce, di rimanere salda nel testimoniarTi in modo che Tu acquisisca la gloria…”

Armata di questa conoscenza, nel mio cuore mi sono sentita rinforzata. Ho capito che, quando mi trovo di fronte ai fraintendimenti e agli intralci dei miei familiari, ciò avviene col permesso di Dio, ed è Dio che dispone meticolosamente tutto questo per perfezionare la mia fede, la mia devozione e la mia obbedienza. Non mi sono più lamentata dell’ambiente che mi circonda, né mi sono sentita limitata dall’ambiente circostante. Invece sono diventata grata a Dio e in silenzio ho deciso che, qualunque ambiente Dio disponga per me, io devo sempre rimanere salda nel testimoniarLo e compiere lealmente il mio dovere; non intendo affatto tradire Dio! E poi ho visto gli atti di Dio: mio marito non mi ha più contrastata né è stato più oppressivo come prima. Invece mi ha detto: “Non è che io non voglia che tu abbia fede. Riconosco che sei cambiata da quando hai cominciato a credere in Dio; però andando avanti devi essere prudente, devi stare in guardia quando esci per frequentare le riunioni”. Quando l’ho sentito parlare così mi sono venute le lacrime agli occhi. Ho reso grazie e ho lodato Dio nel mio cuore per i Suoi atti, perché ho visto che verità e giustizia possono soverchiare tutto ciò che è tenebroso e malvagio. Le forze malvagie di Satana alla fine saranno annientate dall’opera di Dio! Anche se ho sofferto patimenti per essere stata affinata mediante questa esperienza, ho acquisito una certa conoscenza dell’opera saggia di Dio. Inoltre ho acquisito una certa capacità di distinguere fra cose positive e negative: tutto questo è una sorta di ricchezza della mia vita che ha suscitato la mia determinazione e la mia fede nel ricercare la verità e aspirare alla luce.

Contenuti correlati

  • Ho aperto la porta del mio cuore e ho accolto il ritorno del Signore

    di Yongyuan, Stati Uniti Nel novembre del 1982 tutta la nostra famiglia è emigrata negli Stati Uniti. Avevamo tutti fede nel Signore sin dalla generaz…

  • Placata la tempesta del divorzio

    di Lu Xi, Giappone Nel 2015 un mio amico mi ha trasmesso la fede in Dio Onnipotente. Dopo avere accolto l’opera di Dio Onnipotente degli ultimi giorni…

  • Turbamenti causati dalla diceria del “28 maggio” (Parte 2)

    Xingwu, Francia Cercando la verità dei fatti, capii chiaramente perché il PCC tentasse di addossare la colpa alla Chiesa di Dio Onnipotente In seguit…

  • Il risveglio di uno spirito ingannato

    Nacqui in una piccola cittadina nel nord della Cina. Nel 2010 seguii i miei familiari in Brasile. Lì feci la conoscenza di un amico cristiano. Mi portava in chiesa ad ascoltare i sermoni. Ma, nelle tre occasioni in cui ci andai, non assimilai mai nulla. In seguito, poiché il mio lavoro mi impegnava molto, non tornai in chiesa fino a un giorno del 2015, quando il mio amico mi ci riportò.