Qual è la verità? Qual è la conoscenza e dottrina della Bibbia?

1. Qual è la verità? Qual è la conoscenza e dottrina della Bibbia?

Versetti biblici di riferimento:

Nel principio era la Parola, e la Parola era con Dio, e la Parola era Dio” (Giovanni 1:1).

“E la Parola è stata fatta carne ed ha abitato per un tempo fra noi, piena di grazia e di verità” (Giovanni 1:14).

Io son la via, la verità e la vita” (Giovanni 14:6).

Santificali nella verità: la Tua parola è verità” (Giovanni 17:17).

“Ma Gesù disse loro: ‘Ben profetò Isaia di voi ipocriti, com’è scritto: “Questo popolo Mi onora con le labbra, ma il cuor loro è lontano da Me. Ma invano Mi rendono il loro culto insegnando dottrine che son precetti d’uomini”. Voi, lasciato il comandamento di Dio, state attaccati alla tradizione degli uomini’. E diceva loro ancora: ‘Come ben sapete annullare il comandamento di Dio per osservare la tradizione vostra! […] annullando così la parola di Dio con la tradizione che voi vi siete tramandata. E di cose consimili ne fate tante!’” (Marco 7:6-13).

Parole di Dio attinenti:

Che la verità tradotta nel linguaggio umano sia un aforisma dell’uomo; l’umanità non la sperimenterà mai appieno e deve vivere facendovi affidamento. Un frammento di verità può permettere all’intero genere umano di sopravvivere per millenni.

Verità è la vita di Dio Stesso, rappresentando la Sua indole, la Sua essenza, tutto ciò che vi è in Lui.

da “Sai cos’è realmente la verità?” in Registrazione dei discorsi di Cristo

La verità non obbedisce a una formula e non è una legge. Non è morta; è vita, è una cosa viva ed è la regola che le creature devono seguire e che gli uomini devono rispettare durante l’esistenza. Questo è un elemento che devi comprendere meglio grazie all’esperienza. A qualunque fase tu sia arrivato nella tua esperienza, sei inseparabile dalla parola di Dio o dalla verità, e quello che comprendi dell’indole di Dio, e quello che sai di ciò che Egli ha ed è, sono tutti espressi nelle Sue parole; sono inestricabilmente legati alla verità. L’indole di Dio e ciò che Egli ha ed è sono di per sé la verità; essa è un’autentica manifestazione di queste cose. Rende concreto ciò che Dio ha ed è, e lo afferma espressamente; ti dice in modo più immediato cosa Gli piace e cosa no, cosa vuole che tu faccia e cosa non ti permette di fare, quali persone disprezza e da quali trae piacere. Dietro le verità che Dio esprime, le persone possono vedere il Suo piacere, la Sua ira, la Sua sofferenza, felicità ed essenza. Questo è il rivelarsi della Sua indole.

da “L’opera di Dio, l’indole di Dio e Dio Stesso III” in La Parola appare nella carne

La verità è il più reale degli aforismi della vita, e il più nobile di questi aforismi tra tutta l’umanità. Si chiama aforisma della vita perché è la prescrizione che Dio fa all’uomo e l’opera svolta personalmente da Lui. Non è un aforisma tratto da qualcosa, né la citazione famosa di un grande personaggio; invece è il discorso all’umanità pronunciato dal Maestro dei cieli e della terra e di tutte le cose, non qualche parola riassunta dall’uomo, bensì la vita intrinseca di Dio. Perciò viene definito il più nobile di tutti gli aforismi della vita.

da “Solo coloro che conoscono Dio e la Sua opera possono soddisfarLo” in La Parola appare nella carne

Tutto ciò che Dio fa è verità e vita. La verità non può mancare nella vita degli uomini, essi non possono farne mai a meno; potresti anche dire che è la cosa più grande. Sebbene tu non possa vederla né toccarla, la sua importanza per te non può essere ignorata; la verità è l’unica cosa che possa portare la pace nel tuo cuore.

da “L’opera di Dio, l’indole di Dio e Dio Stesso III” in La Parola appare nella carne

Alcuni lavorano e predicano e, anche se apparentemente sembra che stiano condividendo sulla parola di Dio, l’unica cosa che trattano è il significato letterale della parola di Dio, senza menzionare nulla di sostanziale. I loro sermoni sono come insegnamenti tratti da un manuale di lingue; le parole di Dio sono ordinate argomento per argomento, aspetto per aspetto, e quando costoro finiscono tutti tessono le loro lodi, dicendo: “Questa persona possiede la realtà. Ha predicato benissimo e in modo molto dettagliato”. Dopo aver finito di predicare, dicono agli altri di mettere tutto insieme e di diffonderlo a tutti. Le loro azioni diventano un inganno per gli altri e tutto ciò che predicano sono credenze erronee. In apparenza sembra che predichino solo la parola di Dio ed essa pare conformarsi alla verità. Tuttavia, a un esame più attento, vedrai che non è altro che lettere e dottrine e falsi ragionamenti insieme ad alcune fantasie e nozioni umane, nonché ad alcune parti che delimitano Dio. Questo tipo di predicazione non è un’interruzione dell’opera di Dio?È un servizio che si oppone a Dio.

da “Senza la verità è facile offendere Dio” in Registrazione dei discorsi di Cristo

Il vostro “riassumere la verità” non viene eseguito affinché le persone guadagnino la vita o ottengano cambiamenti nella loro indole dalla verità. Piuttosto, viene eseguito perché le persone possano padroneggiare alcune conoscenze e dottrine dall’interno della verità. Sembra che abbiano capito lo scopo dietro all’opera di Dio, quando in realtà hanno soltanto imparato alla perfezione alcune parole e dottrine. Non comprendono il significato implicito della verità; questo non è diverso dallo studio della teologia o dalla lettura della Bibbia. Compili questi libri o quei materiali, e poi le persone possiedono quest’aspetto della dottrina o quell’aspetto della conoscenza. Sono eccellenti portavoce di dottrine, ma cosa accade quando hanno finito di parlare? A quel punto gli uomini sono incapaci di sperimentare, non hanno alcuna comprensione dell’opera di Dio, né alcuna comprensione di se stessi. Alla fine, tutto ciò che avranno ottenuto sono formule e norme, e saranno in grado di parlare di quelle poche cose, ma non di altro. Se Dio compisse qualcosa di nuovo, saresti in grado di rapportare tutte le dottrine a esso? Pertanto, quelle tue cose sono soltanto regole, e tu ti limiti a far studiare la teologia alle persone, non permettendo loro di sperimentare la parola di Dio o la verità. I libri che le persone compilano possono condurle soltanto verso la teologia e la conoscenza, verso le formule, le regole e le convenzioni. Non possono portarle dinanzi a Dio o permettere loro di comprendere la verità o la Sua volontà. Pensi che quando le persone pongono una domanda dopo l’altra, poi rispondano e scrivano riepiloghi e riassunti, e così i tuoi fratelli e sorelle saranno in grado di comprenderli facilmente. Pensi che, oltre a essere facili da ricordare, queste questioni siano chiare a prima vista e che questo sia un modo magnifico di fare le cose, ma ciò che essi comprendono non è il vero significato implicito della verità e non corrisponde alla realtà. Sono soltanto parole e dottrine. Perciò sarebbe meglio se non facessi affatto queste cose. Farle significa condurre le persone a capire e a padroneggiare la conoscenza. Porti gli altri verso le dottrine religiose e li induci a seguire Dio e a credere in Lui nel loro contesto. Questo non equivale a essere proprio come Paolo? Pensate che padroneggiare la conoscenza della verità sia particolarmente importante e che imparare a memoria i passi delle parole di Dio, parlare delle dottrine e scoprire le formule nelle Sue parole sia tutto molto importante, ma che non lo sia affatto il modo in cui le persone intendano la parola di Dio. Perciò volete sempre sistematizzare queste cose così che tutti si esprimano all’unisono, dicendo le stesse cose e parlando delle stesse dottrine, abbiano la stessa conoscenza e osservino le stesse regole. È questo il vostro obiettivo. Sembra che lo facciate perché le persone ottengano la comprensione, quando invece non immaginate che ciò le spinge nel bel mezzo di regole fuori dalla verità delle parole di Dio.

da “Senza la verità è facile offendere Dio” in Registrazione dei discorsi di Cristo

Arrivare a una reale comprensione del vero significato nella parola di Dio non è una questione semplice. Non limitarti a pensare che, se puoi interpretare il significato letterale delle parole di Dio e se tutti dicono che va bene e ti danno la loro approvazione, questo equivalga ad aver compreso la Sua parola. Non è la stessa cosa. Se hai guadagnato un po’ di luce dall’essenza della parola di Dio e hai colto un senso del vero significato della parola di Dio, se riesci a esprimere qual è la Sua volontà in quelle parole e cosa realizzeranno alla fine, una volta che sia tutto chiaro, ciò equivale ad avere un qualche livello di comprensione della Sua parola. Dunque, comprendere la parola di Dio non è assolutamente semplice. Il solo fatto che tu possa dare una spiegazione fiorita della lettera della parola di Dio non significa che tu la comprenda. Per quanto tu possa spiegare la lettera della parola di Dio, è comunque frutto dell’immaginazione e del modo di pensare dell’uomo, ed è inutile! […] Se la interpreti letteralmente o partendo dal tuo personale modo di pensare o dalla tua immaginazione, allora la tua comprensione non è vera, per quanto eloquentemente tu possa interpretarla. È possibile che tu possa persino estrapolarne il significato fuori dal contesto e fraintendere la parola di Dio, il che è ancora più problematico. Dunque, la verità si ottiene principalmente ricevendo l’illuminazione dallo Spirito Santo mentre si conosce la parola di Dio. Comprendere il significato letterale della Sua parola o essere in grado di spiegarla non significa che hai ottenuto la verità. Se ci fosse soltanto bisogno di interpretare la lettera della Sua parola, allora quale sarebbe il senso dell’illuminazione da parte dello Spirito Santo? In quel caso un certo livello di istruzione aiuterebbe e l’analfabeta sarebbe davvero nei pasticci. L’opera di Dio non è qualcosa che può essere compresa dalla mente umana. Una vera comprensione della parola di Dio dipende principalmente dall’illuminazione da parte dello Spirito Santo; tale è il processo per conseguire la verità.

da “Solo perseguendo la verità puoi ottenere un cambio di indole” in Registrazione dei discorsi di Cristo

Se avete letto molto della parola di Dio ma comprendete solo il significato del testo e non avete una conoscenza di prima mano della parola di Dio attraverso le vostre esperienze pratiche, allora non conoscerete la parola di Dio. Per quel che vi riguarda, la parola di Dio non è vita, bensì solo lettera morta. E se vi limitate ad attenervi strettamente alla lettera morta, non comprenderete l’essenza della parola di Dio e neppure la Sua volontà. Solo quando sperimenterete la Sua parola nelle vostre effettive esperienze, il significato spirituale della parola di Dio vi si aprirà, ed è solo nell’esperienza che potete cogliere il significato spirituale di molte verità, ed è solo mediante l’esperienza che potete svelare i misteri della parola di Dio. Se non la mettete in pratica, allora, indipendentemente da quanto sia chiara la Sua parola, la sola cosa di cui avete colto un barlume sono lettere e dottrine vuote, divenute per voi regole religiose. Non è forse quello che hanno fatto i farisei? Se mettete in pratica e fate esperienza della parola di Dio, essa per voi diventa pratica; se non cercate di metterla in pratica, allora la parola di Dio per voi è poco più della leggenda del terzo cielo. […]

[…] La maggior parte delle persone si limita alla comprensione del testo della parola di Dio e alla mera acquisizione di dottrine senza metterle in pratica in profondità; non è forse il modo in cui si comportano i farisei? Come può la frase “La parola di Dio è vita” essere vera per loro, allora? Solo quando l’uomo mette in pratica la parola di Dio, la sua vita può effettivamente sbocciare; non può crescere semplicemente mediante la lettura della Sua parola. Se credi che comprendere la parola di Dio sia tutto ciò che serve per avere la vita, per avere statura morale, allora la tua comprensione è distorta. L’autentica comprensione della parola di Dio si verifica quando pratichi la verità e devi comprendere che “solo mediante la pratica della verità essa può essere compresa”.

da “Praticare la verità dopo averla compresa” in La Parola appare nella carne

Contenuti correlati