16 Dio giusto, onnipotente e pratico

16 Dio giusto, onnipotente e pratico

I

L'unico vero Dio, che è eterno,

pronunciò le Sue parole, creò tutte le cose.

Ha parlato e così fu, ha comandato e così è stato.

La polvere si è trasformata in esseri umani.

Ha nutrito le Sue creature,

e la vita riempì il cielo e la terra.

Egli ha emanato leggi, compiuto prodigi.

Ha guidato l'uomo e Si è preso cura di lui.

Ma l'uomo si è abbandonato al male,

sporco e corrotto, incapace di vederlo.

Umile nella carne, Dio li ha perdonati,

rinunciò alla dignità, si fece carico dell'ingiustizia.

II

Dopo trent'anni di dura vita,

soffrì sulla croce e Se ne andò quietamente.

Il Suo sangue prezioso, versato in sacrificio,

ha redento l'uomo e lasciato vero amore.

Un lampo è apparso in Oriente,

una nuvola bianca è scesa a Sinim.

Pieno di giustizia, Dio è tornato sulla terra,

Egli è Dio Onnipotente incarnato.

Iniziando una nuova era, portando nuova opera,

Egli parla per salvare l'uomo, giudicandolo in tutto.

La ribellione dell'uomo rimane nella Sua mente,

tristezza e risentimento sono nel Suo cuore.

Piangendo lacrime di sangue, pratica la massima pazienza.

Chi può consolare il Suo cuore afflitto?

Arrabbiato ma misericordioso, Lui provvede.

Egli opera, aspetta e dona il Suo vero cuore.

III

Quante volte i fiori sono fioriti e son morti?

Ancora una volta, le oche volano a sud e ritornano.

La Sua carne innocente umiliata,

Il Suo cuore duole quasi irreparabilmente.

Soffre da solo, senza un luogo di riposo,

lavorando giorno e notte, incurante di cibo o sonno.

Con il Suo gentile cuor di madre versa lacrime e sangue,

ma le Sue vere parole son ridicolizzate.

Umilmente nascosto, svolge la Sua opera.

Infine, ottiene un popolo

che è di un solo cuore e una sola mente con Lui.

Giustizia, onnipotenza fatta carne,

Egli è Dio Onnipotente! Egli è Dio Onnipotente!

16 Dio giusto, onnipotente e pratico